28Feb

Quintetto Laneri, Calvi, Lonquich, Zucco, Antiga

Teatro Verdi Trieste
20:30 - Mercoledì 28 Febbraio 2018

Olaf Laneri pianoforte
Rossana Calvi oboe
Tommaso Lonquich clarinetto
Andrea Zucco fagotto
Loris Antiga corno

Due opere legate da un filo: il quintetto mozartiano K 452 fu certamente un modello per la beethoveniana Op.16, le opere più importanti mai concepite per quintetto con pianoforte e fiati. Un impasto sonoro unico, capace di alludere successivamente alla dimensione concertante, alla musica da camera e alla harmoniemusik d’intrattenimento, con la sensualità della timbrica dei fiati e il ruolo di primus inter pares del pianoforte.

Programma

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Quintetto per pianoforte e fiati in mi bemolle maggiore K 452

pausa

Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Quintetto per pianoforte e fiati in mi bemolle maggiore op. 16

Biografie

Olaf John Laneri
Nato a Catania da padre italiano e madre svedese, dopo aver terminato i suoi studi musicali a Verona e all’Accademia Pianistica di Imola, vince nel 1998 il prestigioso concorso “F. Busoni” di Bolzano, e nel 2001 il II  premio al World Music Piano Master di Montecarlo. Ha suonato al Festival di Brescia e Bergamo, al Teatro Olimpico di Vicenza, al Teatro Bellini di Catania, al Tiroler Festspiele in Austria, alla Radio della Svizzera Italiana a Lugano, al Festival della Ruhr, alla Herkulessaal e al Gasteig di Monaco, per la Deutsche Rundfunk, alla Salle Gaveau e per Radio France a Parigi, in Salle Molière a Lione, al Festival Chopin in Polonia, all’Opéra di Montecarlo e alla Philharmonie di Berlino. Il suo repertorio comprende tutte le 32 Sonate di Beethoven, che ha eseguito a Bologna in un ciclo di otto concerti, che sta ripetendo dalla passata stagione a Modena e a Udine. Lo scorso novembre è uscito un cd con musiche di Brahms per la Universal. È docente di pianoforte presso il conservatorio di Adria.

Rossana Calvi
Primo Oboe dell’Orchestra del Gran Teatro la Fenice di Venezia. Ha ricoperto lo stesso ruolo nelle maggiori orchestre europee: Royal Concertgebouw di Amsterdam, Symphonieorchester des Bayerischer Rundfunk, Budapest Festival Orchestra, Orchestra del Teatro alla Scala, Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, Royal Scottish National Orchestra, Orchestra Mozart. Premier Prix de Virtuositè presso il Conservatorio Superiore di Ginevra nella classe di Maurice Bourgue, sarà poi premiata al 54° Concours Internazional d’Execution Musicale di Ginevra. Oboe solista de I Solisti Veneti di Claudio Scimone, si è esibita spesso anche con l’Orchestra del Teatro la Fenice, l’Orchestra Simon Bolivar diretta da Claudio Abbado e altre importanti realtà italiane.

Tommaso Lonquich
È clarinetto solista nell’Ensemble MidtVest in Danimarca e membro della Chamber Music Society of Lincoln Center a New York. È regolarmente invitato a suonare nei festival e nelle sale piú importanti di quattro continenti. Collabora con musicisti quali S. Azzolini, E. Bronzi, U. Clerici, C. Martinez Mehner, K. Thunemann, P. Kuusisto, A. Lonquich, J. Swann e i Quartetti Nous e Allegri. È apparso nel ruolo di Primo Clarinetto con varie formazioni orchestrali (Orchestra Leonore, Orchestra da Camera di Mantova, Aarhus Sinfonietta), collaborando con direttori quali Z. Mehta, V. Ashkenazy, F. Luisi, G. Antonini, D. Giorgi, P. Eotvos e L. Slatkin. È stato protagonista di numerose dirette radiofoniche e televisive per emittenti internazionali ed in varie incisioni discografiche.

Andrea Zucco
Torinese, ha iniziato lo studio del fagotto a dieci anni. Si è perfezionato con Sergio Azzolini presso la Musikakademie di Basilea e successivamente con Stefano Canuti. A soli 22 anni è Primo fagotto del Teatro dell’Opera di Roma e dal 2006 Primo fagotto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
Come Primo fagotto ha tenuto concerti in tutto il mondo invitato da orchestre quali Bayerisches Staatsorchester, Filarmonica della Scala di Milano, Mahler Chamber Orchestra, Camerata Bern e Deutsche Kammerphilharmonie. Nel 2008 è stato invitato personalmente da Claudio Abbado come Fagotto solista della Lucerne Festival Orchestra per suonare l’Uccello di fuoco di Stravinskij al Musikverein di Vienna.
Collabora abitualmente con i più famosi direttori quali Claudio Abbado, Lorin Maazel, Bernard Haitink, Sir Antonio Pappano, Pierre Boulez, Valery Gergiev, Daniel Harding, George Prêtre e Gustavo Dudamel. Accanto all’attività orchestrale e cameristica, Andrea Zucco suona come solista in prestigiosi Festival internazionali come L’IDRS, importante rassegna che si tiene negli Stati Uniti, dove è invitato regolarmente dal 2009. Il suo repertorio comprende i Concerti per fagotto di Mozart, Bach, Vivaldi, Hummel, Villa-Lobos, Rossini e il Capriccio per fagotto e orchestra di Verdi, eseguito anche per il Festival Verdiano di Parma. Recentemente ha eseguito i concerti di Bach e Vivaldi con i Solisti della Mahler Chamber Orchestra, concerto trasmesso da Radio Rai Tre.
Andrea Zucco tiene masterclasses in prestigiose Istituzioni quali il Royal Northern College of Music di Manchester, la Guildhall School of Music and Drama di Londra e il Royal Welsh College of Music and Drama di Cardiff.

Loris Antiga
Cornista tra i più rappresentativi d’Italia, ha suonato con la London Symphony Orchestra e la Chamber Orchestra of Europe; scelto da Claudio Abbado per il progetto Orchestra Mozart, è anche tra i fondatori, della Human Rights Orchestra, con l’amico Alessio Allegrini. Dopo aver terminato gli studi in Italia con Guido Corti, si è perfezionato a Chicago con Dale Clevenger e Arnold Jacobs. Ha suonato con la Filarmonica della Scala, con l’Orchestra Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Maggio Musicale Fiorentino,  l’Orchestra OSI di Lugano e l’orchestra Ensemble Modern di Francoforte. Dal 2001 suona al Gran Teatro La Fenice. È membro fondatore del Brassoperà (www.brassopera.it). Molto attratto dalla musica da camera, è stato invitato in numerosi festival, tra i quali Lione, Pisa, Stresa, Lugano, Ravello ecc. Tiene regolarmente masterclass in tutto il mondo (Giappone, Brasile, Stati Uniti, Cina, Spagna) ed è regolarmente invitato ad esibirsi come solista in Giappone e Stati Uniti.Loris Antiga e testimonial Paxman Londra ...

Leggi il Programma di Sala