02Set

Vittorio Ghielmi

Chiesa di San Silvestro, P.za San Silvestro, Trieste
09/02/2017 - 20:30

Vittorio Ghielmi, viola da gamba

 

Programma

Marin Marais (1656-1728)
Prelude
Allemande
Sarabande à l'Espagnole
Le Badinage
Le Voix Humaines
Musette
Arabesque

 John Jenkins (1592-1678)

Preludium

Vittorio Ghielmi
Slow ayre
The jumping rabbit
A springlike rain

Captain Tobias Hume (1569 ca.-1645)
Harke, harke (ascolta, ascolta!)
A Pavin

Vittorio Ghielmi
A Bagpipe

Antoine Forqueray (1672-1745)
Allemande
La Girouette (la banderuola da vento)

Giuseppe Tartini

Sonata per violino solo (arr. V. Ghielmi per viola da gamba)

Karl Friedrich Abel (1723-1787).

3 pezzi per viola da gamba sola, dal quaderno di improvvisazioni di      

Karl Friedrich Abel (1723-1787).

Biografia

Vittorio Ghielmi

Musicista italiano (viola da gamba), direttore e compositore. Paragonato dalla critica a Jasha Heifetz (Diapason) per il virtuosismo e definito “El alquimista del sonido” (Diario de Sevilla) per l'intensità e la versatilità della sua interpretazione musicale, ha aperto la via a una differente immagine sonora del repertorio antico e della viola da gamba, ampliandone la tecnica ed il repertorio.

E' professore di viola da gamba al Mozarteum di Salisburgo e “Visiting Professor” al Royal College of Music London (RCM).

Nato a Milano, inizia a quattro anni lo studio del violino e successivamente della viola da gamba con R. Gini, W. Kuijken (Bruxelles), C. Coin (Parigi). Da sempre interessato alle antiche tecniche strumentali e alla loro sopravvivenza nelle tradizioni "etniche" riceve nel 1997 l' Erwin Bodky Award (Cambridge, Ma, USA). Nel 1995 vince il Concorso Internazionale Romano Romanini (Brescia).

Come solista o direttore, nel campo della musica classica ed antica, si esibito nelle piu' prestigiose sale del mondo accompagnato da importanti orchestre (Los Angeles Philharmonic Orchestra nel Bowl Hall Hollywood, London Philharmonia, Il Giardino Armonico, Freiburger Baroque Orchestra etc.), o in recitals, in duo col fratello L. Ghielmi o con il liutista Luca Pianca. E' stato interprete di "prime" mondiali di nuove composizioni (tre cui Uri Caine, Concerto per viola da gamba ed orchestra, Amsterdam Conzertgebouw e Bruxelles Bozar, 2008; Nadir Vassena, Bagatelle trascendentali per viola da gamba, liuto ed orchestra, Berliner Philharmoniker Hall, 2006, Uri Caine, Danube Dreams, per viola da gamba, basset horn ed orchestra con l'orchestra del Musikverein Wien 2012 etc). Dal 2007 al 2010 ha assistito Riccardo Muti presso il festival di Salzburg. Nel 2007 V. Ghielmi concepisce con la cantante argentina Graciela Gibelli uno spettacolo attorno al ciclo "Membra Jesu Nostri" di Buxtehude, con regia e video del cineasta statunitense Marc Reshovsky (Hollywood) e con il coro Rilke ensemblen (G.Eriksson, Svezia) prodotto dal festival Semana de musica religiosa di Cuenca (Madrid). Nel 2010 è stato artista in residenza al Musikfest Stuttgart , nel 2011 al Bozar festival Bruxelles e al festival di Segovia. E' uno dei pochi gambisti che si esibisce regolarmente anche come solista invitato con orchestre.

Ha tenuto masterclass nei più importanti Conservatorî ed Università del mondo.

La ensemble da lui creata, Il Suonar Parlante è regolarmente invitata nelle più importanti sale d'Europa. Si dedica all'investigazione del repertorio antico ma anche alla formazioni di nuove realtà musicali: ha collaborato e creato progetti con jazzisti come Kenny Wheeler, Uri Caine, Paolo Fresu, Markus Stockhausen, Ernst Rejiseger, cantautori come Vinicio Capossela, la star flamenco Carmen Linares, musicisti di tradizione extraeuropea come gli afghani Siar Hashemi (tabla), Khaled Arman (Ensemble Kaboul) etc. La sua collaborazione con i varî musicisti tradizionali ed in particolare con le voci sarde del Cuncordu de Orosei, è documentata nel documentario “The Heart of Sound” della BFMI (Salzburg-Hollywood). Nel 2015 il Cd Sony “The Passion Music” con sue composizioni ed arrangiamenti dedicati alla musica antica irlandese ha vinto l'Echo Classic Award.

Numerosissime le incisioni discografiche ed i premi della critica (Sony, Deutsche Grammophon, Winter and winter, Passacaille...). Si veda www.ilsuonarparlante.com dove si può ascoltare molta musica.