08Set

I PICCOLI DI PODRECCA | MUSICISTI DE LAFIL FILARMONICA DI MILANO

Festival di Trieste | Festival in Città

Musica nelle Piazze e Parchi

Piazza Verdi, Trieste
Domenica 8 settembre 2024, ore 18:00

Accesso libero in Piazza Hortis per tutti.

I Piccoli di Podrecca

Musicisti de LaFil Filarmonica di Milano

Programma

I musicisti de LaFil Filarmonica di Milano accompagnano dal vivo lo spettacolo de I Piccoli di Podrecca

Biografia

I PICCOLI DI PODRECCA

Possiedono un posto significativo e unico nella storia del teatro del Novecento i Piccoli di Podrecca. L’intuizione del cividalese Vittorio Podrecca, che si realizzò al Teatro Odescalchi di Roma nel 1914, fu infatti dirompente e le sue marionette “intessute di musica”, capaci di cantare e danzare reinterpretando le correnti culturali e artistiche coeve, oppure ironizzando sulle mode dell’epoca, attraversarono acclamate il mondo intero.
Una parabola punteggiata di clamorosi successi, di incredibili, avventurose tournée internazionali, nel corso delle quale la compagnia crebbe, raggiunse una perfezione artistica e artigianale elevatissima e produsse un patrimonio artistico immenso e d’inestimabile valore, composto da centinaia di numeri musicali, innumerevoli marionette (1240 unità, all’arrivo dei Piccoli in America Latina all’inizio della seconda guerra mondiale), e poi oggetti di scena, registrazioni audio, fondali, elementi tecnici di palcoscenico…

Quando la compagnia dopo la morte di Vittorio Podrecca (avvenuta nel 1959) ed in seguito a seri problemi economici, si sciolse all’inizio degli anni Sessanta, una grande parte di questo tesoro rimase depositata in magazzini, con il pericolo di cadere nell’oblio e di deteriorarsi.
Per evitarne la dispersione nel 1979 grazie ad un intervento della Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia, tale patrimonio venne affidato al Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia che ne curò allora il ripristino per la scena, e soprattutto richiamò in servizio alcuni dei marionettisti che avevano lavorato per Vittorio Podrecca per riportare in vita le sue creature e perpetuare il preziosissimo “sapere” del loro movimento, tramandandolo a una generazione di più giovani artisti.
Da allora il Teatro Stabile regionale ha continuato a curare l’attività dei Piccoli di Podrecca.

LAFIL FILARMONICA DI MILANO

LaFil Filarmonica di Milano è un’orchestra in residenza e a formazione flessibile, a seconda dei programmi, che nasce da una concezione innovativa: le sue prime parti provengono dalle più importanti istituzioni musicali italiane e internazionali (quali l’Orchestra del Teatro alla Scala, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Orchestra Sinfonica Nazionale Rai, Berliner Philharmoniker, Wiener Philharmoniker, MET – Metropolitan Opera House, Concertgebouw Orkeste, Gewandhaus Orchester, Mahler Chamber Orchestra, oltre ad alcune delle più importanti formazioni cameristiche nazionali), a cui si affiancano strumentisti giovani ma già formati, selezionati attentamente tra le eccellenze musicali del futuro.

Dopo il trionfale debutto con l’integrale delle Sinfonie di Schumann al Palazzo delle Scintille di Milano e “Tutti pazzi per Brahms” alla Sala Verdi del Conservatorio di Milano, entrambi diretti da Daniele Gatti, LaFil sotto la direzione di Marco Seco è stata protagonista di due residenze a Sestri Levante e dei concerti di apertura e chiusura di Bookcity Milano 2019 e 2020.  

Nel 2022 ha organizzato il tour “Musica nei Parchi”, durante il quale sono stati eseguiti concerti a Citylife Milano, a Trieste, ospitata all’interno del palinsesto estivo della Società dei Concerti, a Brescia e Bergamo, invitata dal Festival Pianistico Internazionale ed infine al Teatro Due di Parma.

Il 5 e 6 marzo 2022 LaFil ha inaugurato la sua residenza milanese al Teatro Lirico Giorgio Gaber di Milano con il progetto Mendelssohn, che ha visto alternarsi sul podio quattro direttori. Dopo i primi concerti diretti da Marco Seco, solista il pianista Pietro De Maria, il 23 aprile è stato eseguito un concerto d’archi sotto la guida del primo violino, spalla dell’orchestra e cofondatore Carlo Parazzoli. Il 24 aprile è stata la volta dei giovani e brillanti Felix Mildenberger e del violinista Daniel Lozakovich, che in questa occasione hanno entrambi debuttato su un palcoscenico milanese.

Il progetto Mendelssohn si è poi concluso il 5 maggio con un concerto diretto da Leopold Hager.

A luglio 2022 LaFil ha realizzato la sua residenza artistica estiva a Trieste, ospitata dalla prestigiosa Società dei Concerti di Trieste. Per l’occasione, nell’ambito del progetto Beethoven, sono stati proposti, oltre a svariati concerti cameristici, concerti sinfonici sotto la bacchetta, tra gli altri, di Felix Mildenberger e Alexander Lonquich e con la partecipazione di solisti quali il soprano Carmela Remigio e il pianista Alessandro Taverna. Il concerto in chiusura della residenza si è svolto in collaborazione con l’orchestra e il coro del Teatro Verdi. 

Nello stesso anno, LaFil è stata ospite del Festival MiTo con un concerto a Milano e uno a Torino. 

Nel maggio 2023, ha inaugurato il progetto Il Suono dell’Arte, in collaborazione con 24 Ore Cultura, con l’obiettivo di promuovere la musica negli spazi museali. Prima al Mudec con il giovane direttore Adam Hickox, poi a Palazzo Reale, il progetto ha interpretato il concetto di fruizione culturale e musicale della città di Milano, favorendo la contaminazione tra musica e arti visive.

Nel giugno 2023, l’orchestra ha inaugurato la sua residenza artistica a Parma, in collaborazione con Teatro Due, con un progetto dedicato alle musiche di scena. La prima produzione è stata Peer Gynt di Henrik Ibsen con le musiche originali di Edvard Grieg, regista Daniele Abbado, direttore Marco Seco.

Lo scorso ottobre, nell’ambito del Progetto Beyond: Inclusion of Young People beyond Barriers, co-finanziato dal Programma dell’Unione Europea Erasmus+, che vede il coinvolgimento di tre nazioni (Italia, Spagna e Grecia), LaFil, sotto la direzione di Marco Seco, ha eseguito dal vivo le musiche originali composte da Alessandro Solbiati per la messa in scena di Antigone, con la Compagnia Teatrale Puntozero – che riunisce giovani detenuti e non – e la regia di Giuseppe Scutellà.

Dal 2021 LaFil promuove il progetto Musica nei Quartieri, durante il quale abita per alcune settimane i municipi di Milano con incontri, conferenze, prove aperte e concerti da camera e sinfonici.