02Set

Concerti al Chiaro di Luna | Viktor Rud, Rossella Fracaros, Lumen Harmonicum

Balconata del Castello di Miramare, Trieste
Venerdì 2 settembre 2022, ore 21:00

La prevendita sarà disponibile prossimamente su Vivaticket
oppure contattando la Segreteria SdC
telefono: 040 362408
e-mail: info@societadeiconcerti.net
 

La sera del concerto direttamente presso la Biglietteria SdC al Castello di Miramare a partire dalle ore 20:00

Rassegna "Concerti al Chiaro di Luna
In collaborazione con il Museo Storico e il Parco del Castello di Miramare – Ministero della Cultura

Viktor Rud, baritono

Rossella Fracaros, pianoforte

Gruppo Strumentale Lumen Harmonicum
Noemi Falconer
, flauto       
Marco Favento
, violino
Gabriele Gastaldello, viola  
Massimo Favento
, violoncello

Programma

Salone musicale dell’ottocento

Viktor Rud, baritono
Rossella Fracaros, pianoforte

 

Franz Schubert (Vienna, 1797 - Vienna, 1828)
Der Wegweiser

Robert Schumann (Zwickau, 1810 - Endenich, 1856)
Du bist wie eine Blume

Richard Strauss (Monaco di Baviera, 1864 - Garmisch-Partenkirchen, 1949)
Zueignung

Volodimir Ioris
Li dove il fiume Yatran gira

Johannes Brahms (Amburgo, 1833 - Vienna, 1897)
Danza ungherese n.5 (Solo pianoforte) 

Levtko Revuzki (Irzhavets, 1889 - Kiev, 1977)
La vicina di casa

 

* * *

Musiche & Canti da Battello per Massimiliano d’Asburgo

Viktor Rud, baritono

Gruppo Strumentale Lumen Harmonicum
Noemi Falconer
, flauto       
Marco Favento
, violino
Gabriele Gastaldello, viola  
Massimo Favento
, violoncello

 

Giacomo Bortolini (1820?-1875)
“Canzoni da Battello per Massimiliano” per baritono, flauto, violino, viola e violoncello

  • “I Pescatori”. Coro in dialetto chiozzotto
  • “El Tramonto”. Barcarola

Giuseppe Sinico (1836-1907)
“Canzonetta Veneziana” per flauto, violino, viola e violoncello

Giacomo Bortolini (1820?-1875)
“Canzoni da Battello per Massimiliano” per baritono, flauto, violino, viola e violoncello

  • “La Sera”. Barcarola

Giuseppe Sinico (1836-1907)
“La Tempesta” per flauto, violino, viola e violoncello

Giacomo Bortolini (1820?-1875)
“Canzoni da Battello per Massimiliano” per baritono, flauto, violino, viola e violoncello

  • “La Burrasca”. Coro in dialetto chiozzotto
  • “El vin a Maca”. Brindisi

 

Biografia

Viktor Rud

Viktor Rud, cantante tedesco di origine ucraina è nato a Kiev dove ha studiato direzione corale diplomandosi all’Accademia Nazionale di Musica Tchaikovsky.
Dal 1999 al 2002 è stato direttore artistico del coro dell’Università Politecnica di Kiev. Nel 2002 si è trasferito a Londra per approfondire gli studi vocali alla Royal Academy of Music, presso la quale si è diplomato nel 2006 ricevendo il Premio Speciale dalla Duchessa di Gloucester, presidente dell’Accademia. Sempre a Londra ha completato gli studi al National Opera Studio.
Dal 2007 al 2009 Viktor Rud è stato membro dell'Opernstudio della Staatsoper di Berlino. Tra i ruoli qui interpretati: Mr. Astley nel Giocatore di Prokofiev (diretto da Daniel Barenboim con la regia di Dmitri Tcherniakov) e Mamma Agata ne Viva la Mamma! di Donizetti.
Dal 2009 al 2017 Rud è stato solista della compagnia stabile della Staatsoper di Amburgo e ha interpretato, tra gli altri, i ruoli di Figaro ne Il barbiere di Siviglia, Il Poeta ne Il Turco in Italia, il Conte Almaviva ne Le Nozze di Figaro, Guglielmo in Così fan tutte, Oreste ne L'Ephigenie en Tauride, Sharpless nella Madama Butterfly, Dr Falke nel Pipistrello.
Viktor Rud, inoltre si è esibito rivestendo ruoli principali su palcoscenici internazionali quali: La Scala di Milano, la Royal Albert Hall e Barbican di Londra, il Festival di Salisburgo, la Philharmonie di Berlino, l'Opera Nazionale di Kiev, il Teatro Maestranza di Siviglia, il Teatro Arriaga di Bilbao, l'Opera di Lipsia, l'Opera di Graz, la Philharmonie di Dresda, le Festwochen der Alten Musik di Innsbruck, etc.
Ha ricevuto numerosi premi quali il Premio Fondazione Marilyn Horne, il Premio William Matheus Sullivan, il Premio Internazionale Mozart e il Premio Opera Rara Bel Canto.
Recentemente l’artista è stato protagonista di varie produzioni alla Staatsoper di Amburgo: ruolo principale nella prima mondiale di Frankenstein di Jan Dvorak, Arlecchino in Ariadne auf Naxos, Pisandro/Anfinomo ne Il ritorno di Ulisse in Patria, Agamennone ne La Bella Elena. Alla Staatsoper di Berlino: Kuligin nella Katja Kabanova, alla Konzerthaus di Berlino: Kilian nel Freischütz, All’Opera di Lipsia è il baritono nella produzione Au Revoir Euridice di Monteverdi-Ligeti, a Baden (CH) Eisenstein nel Pipistrello. Ha debuttato inoltre, alla Filarmonica Nazionale Ucraina di Kiev con un recital e sarà protagonista di una serie di concerti e recital in Germania e Italia.

Pianista collaboratore e camerista precoce, manifesta sin da subito vivo interesse per lo specializzato settore dell'accompagnamento e collaborazione al pianoforte, esibendosi con cantanti, strumentisti, formazioni corali ed in ensemble strumentali dall'età di 10 anni.
Coltiva la formazione musicale parallelamente a quella scienti.fica (laurea cum laude in Scienze e tecnologie per l'Ambiente e la Natura) presso il Conservatorio "G. Tartini" di Trieste, specializzandosi con il massimo dei voti e la lode come Maestro Collaboratore. Perfeziona il repertorio cameristico con Federica Repini, seguendo per un biennio (2017-19), in qualità di effettivo, le masterclass tenute presso la Fondazione "L. Bon" di Tavagnacco (UD). Determinanti nel suo percorso di formazione artistica sono altresì Alessandra Ammara (collaborazione al pianoforte) e Paola Erdas (clavicembalo).
Nel 2014 risulta vincitrice della borsa di studio Leonardo - Working With Music IV, che le permette di prendere parte attiva al "Rossini in Wildbad - Belcanto Opera Festival"2014 (Germania), ricoprendo i ruoli di Assistente Musicale e Maestro di Sala (per "Adelaide di Borgogna" - G. Rossini, direttore Luciano Acocella, con E. Sadovknikova, M. Gritskova, registrata e pubblicata da NAXOS nel 2017 in co-produzione con Deutschlandradio Kultur, nomination agli International Classical Music Awards 2018), Maestro di Palcoscenico (per la medesima produzione e per la prima esecuzione in epoca moderna di ''Tebaldo e Isolina" - F.  Morlacchi, direttore Antonino Fogliani, uscita  per NAXOS nel 2020), Maestro alle Luci (per "Il Viaggio a Reims" - G. Rossini, direttore A. Fogliani), Pianista corripetitore per le masterclass di Canto di Raúl Giménez e Lorenzo Regazzo, e collabora all'opera di revisione e trascrizione dei recitativi per ''Tebaldo e Isolina".
É Maestro Collaboratore per la produzione della FVG-Mitteleuropa Orchestra "Un altro Flauto Magico" (2013) presso il Teatro "Giovanni da Udine", dir. Paolo Paroni; del 2017 è la partecipazione all'integrale con pianoforte de "La Serva Padrona" di G. B. Pergolesi, con il soprano V. Soldan ed il basso-baritono E. Leggiadri Gallani, presso il Teatro ''P. Clabassi" di Sedegliano. Si esibisce con artisti internazionali tra i quali Romina Basso, Daniela Mazzucato, Max René Cosotti, Eugenio Leggiadri Gallani.
Insieme al percussionista Michele Montagner., con cui collabora dal 2013, dà vita al MikRos  Duo (vibrafono/percussioni -pianoforte, con la peculiarità di strumenti a percussione suonati da entrambi gli esecutori), allo scopo di approfondire e valorizzare il repertorio, classico e soprattutto contemporaneo, dedicato a questo insolito  organico. Il duo, perfezionatosi  con  Federica  Repini,  si esibisce  in  importanti  rassegne  concertistiche internazionali (Nei Suoni dei Luoghi 2019, CarniArmonie 2019) e nazionali (Armonie in Corte Udine 2018, Gorizia Classica - tre secoli di musica da camera 2017/18, Collegio del Mondo Unito dell'Adriatico -Note di Spezie 2019, Assicurazioni Generali - Trieste 2018) e trionfa al XIII Concorso Internazionale ''Musica Insieme" di Musile di Piave (2018), ottenendo il primo premio con miglior punteggio di sezione; consegue inoltre il secondo premio al "Città di Piove di Sacco" 2019. Il compositore argentino Fabián Pérez Tedesco dedica alla formazione il brano Agave Silente (2018). Recentemente si unisce al soprano Emma Martellini ed alla cornista Letizia Mantovani (Filarmonica di Pesaro) nel Trio Lerosem, votato al repertorio cameristico romantico europeo.
Collabora stabilmente con titolate compagini corali: prende parte (2017) al 27° Advent & Christmas Choral Festival with Petr Eben's Prize di Praga con il Coro femminile ''Multifariam", vincitore assoluto del Concorso, ricevendo dalla giuria il Premio Speciale come migliore pianista collaboratore della competizione. Con il Coro di Voci bianche "Audite Nova" ottiene le vittorie al Concorso Polifonico Nazionale "Guido d'Arezzo" 2019, con qualificazione all'Internazionale 2020, ed al "Città di Riccione" 2018. E' spesso notata ed apprezzata, in sede di competizione, per le capacità collaborative ed il sensibile contributo al risultato raggiunto dal gruppo corale.
Nel 2015 prende parte attiva al progetto policorale promosso dall'USCI Gorizia "Trasparenze - Musica corale, autori, opere e periodi" dedicato ad Ariel Ramírez, con esecuzione di Navidad Nuestra e della Misa Criolla in ensemble strumentale con chitarra, pianoforte e percussioni, direttore G. Visintin, con concerti presso il Teatro Istriano di Pola, il Duomo di Gorizia, la Basilica Cattedrale di Palestrina (RM) ed il gran finale della Stagione concertistica estiva della Basilica di Aquileia (UD). Dal 2014 accompagna stabilmente il Coro femminile ''Multifariam" con cui è protagonista di "Donne in Coro - Serate alla scoperta del lato femminile della musica", percorsi a tema alternanti interventi corali, vocali e pianistici volti a valorizzare, ogni anno da un diverso punto di vista, il ruolo e la figura della donna in ambito musicale.
Nel. maggio 2020 è tra i 124 pianisti invitati e partecipanti alla maratona internazionale Satie Pandemie - Collective Vexations, organizzata dal Teatro Miela -Bonawentura di Trieste e trasmessa in streaming sul sito dedicato e da Piano City Milano, in occasione del compleanno di E. Satie.
Svolge intensa attività concertistica con cantanti (recital operistici e vocali da camera), formazioni corali e strumentali (dal duo al quintetto ad organici più numerosi), prediligendo per queste ultime le combinazioni sonore meno praticate, di cui promuove diffusione e rinnovamento. Si esibisce in Italia, Slovenia (degna di nota l'esibizione, in qualità di ospite internazionale, al Concerto di Fine Anno 2011 al Castello di Lubiana - Ljubljanski Grad, pianista collaboratore della flautista slovena A. Prelovšek), Croazia, Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Germania, Austria, Belgio, Francia.
Svolge attività di pianista accompagnatore in masterclass strumentali (Paolo Pollastri, Nora Gismondi, Carlo Colombo, Raffaele Giannotti - Anciuti Academy 2022, Stefan Schilli, Luca Vignali, Domenico Orlando - International Oboe Academy 2019, Luisa Sello, Andrea Manco, Giorgio Di Giorgi - flauto, Stefano Furini - violino), vocali (Sherman Lowe, Luciana D'lntino, Raúl Giménez, Lorenzo Regazzo, Alessandro Svab, Emma Martellini) e di direzione corale (Corsi Superiori FENIARCO per Direttori di coro) e concorsi, nazionali ed internazionali, di strumento e canto lirico e corale (ultime in ordine di tempo le partecipazioni, in qualità di pianista ufficiale, al Concorso Internazionale "MUSICA GORITIENSIS" 2022 - Gorizia/Nova Gorica - per la sezione Canto ed al Concorso Internazionale "Città di Cervignano" 2022 per la sezione Violino). 
Ha all'attivo incisioni ed esecuzioni di prime assolute; dal 2014 è pianista corripetitore presso il Conservatorio di Trieste per le classi di Canto e strumentali (fiati, archi, percussioni, strumenti armonici e a pizzico).

Gruppo strumentale Lumen Harmonicum

Noemi Falconer, flauto       
Marco Favento
, violino
Gabriele Gastaldello, viola  
Massimo Favento
, violoncello
 

Portare Luce nel Mondo dei Suoni anche per i poco noti o i dimenticati, questo è l’intento del Lumen Harmonicum, struttura di produzione artistica per la valorizzazione di partiture musicali e teatrali, sia di repertorio che di prima esecuzione.
Attivo in Italia e all’estero dal 1995, il Lumen Harmonicum sviluppa con cura e dedizione progetti organici relativi ad autori, episodi storici, momenti di costume ed avvenimenti i più vari della storia della musica e del presente.
Da anni il Lumen Harmonicum collabora con musei, archivi, istituzioni di conservazione artistica in progetti di valorizzazione storico-musicale.

 In collaborazione con il Museo Storico e il Parco del Castello di Miramare Ministero della Cultura