20Nov

Trio Animè

Teatro Verdi Trieste – Sala del ridotto
11/20/2017 - 20:30

Trio Animè
Gioia Giusti, pianoforte
Luca Bacelli, violoncello
Tommaso Vannucci, violino

Programma

Carlo Matti: Canto, per pianoforte, violino e violoncello (2017, in prima esecuzione assoluta).

Ludwig Van Beethoven: Trio per pianoforte, violino e violoncello in D major op. 70 numero 1.

-----------------------------------------------------------------------------------

Felix Mendelssohn: Trio per pianoforte, violino e violoncello in D minor op. 49 numero 1.

Biografie

Gioia Giusti

Gioia Giusti ha iniziato a studiare il pianoforte con Giovanna Lorieri. All’età di 12 anni ha frequentato l’Accademia pianistica “Incontri col Maestro” di Imola, seguita da Gianluca Luisi. Presso il Conservatorio di Milano ha studiato con Riccardo Risaliti e con Vincenzo Balzani, sotto la cui guida si è diplomata con il massimo dei voti. Nel 2010 ha conseguito il diploma accademico di secondo livello presso il Conservatorio di Ferrara col massimo dei voti, lode e menzione speciale e nel 2015 ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento presso il Conservatorio di La Spezia. Presso la Scuola di Musica di Fiesole si è perfezionata con Andrea Lucchesini e per la musica da camera con il Trio di Parma e con Bruno Canino.
Ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali ricevendo in premio borse di studio presso il Mozarteum di Salisburgo e concerti con l’orchestra. Nel 2012 ha vinto il prestigioso concorso nazionale “Nuova Coppa Pianisti d’Italia” e si è classificata al terzo posto nel primo concorso internazionale della città di Osimo, venendo chiamata a far parte della giuria nell’edizione 2014 dello stesso concorso.
Svolge intensa attività concertistica come solista, in varie formazioni cameristiche e in orchestra. Nel biennio 2006-2008 è stata la pianista dell’Orchestra Giovanile Italiana.
Si è esibita diverse volte con l’Orchestra Luigi Cherubini diretta da Riccardo Muti e da Wayne Marschall in Italia e all’estero. Dal 2007 al 2011 ha fatto parte del Trio Botero, assieme al violinista William Chiquito e al violoncellista Wiktor Jasman, con i quali ha vinto per tre anni consecutivi una borsa di studio dedicata a Ildebrando Pizzetti, suonando per importanti istituzioni come l’Accademia Filarmonica di Bologna e il Saloncino della
Pergola di Firenze. Ha suonato in duo con i violinisti Sara Pastine e Tommaso Vannucci presso la Fondazione Walton di Ischia e per la Società dei Concerti di Milano. Ha suonato in trio con Tommaso Vannucci e Patrizio Serino per Lucca Classica 2017.
Parallelamente all’attività concertistica si dedica all’insegnamento; nel concorso del 2016 è risultata prima per l’insegnamento del pianoforte nei Licei Musicali della Toscana.
È direttore artistico del Festival di concerti in quota “Musica sulle Apuane” che propone un connubio tra tra montagna e musica, con l’intento di valorizzare il territorio apuano, incentivare un turismo ecocompatibile e consapevole, portare l’arte e la cultura, prodotti umani, al cospetto della bellezza della natura, per generare rispetto per l’ambiente, profondità di emozioni e loro condivisione.

Luca Bacelli

Nato a Pesaro, ha iniziato lo studio del violoncello con il M° Sante Amadori, e si è diplomato con il massimo dei voti presso il Conservatorio Statale di Musica “G. Rossini” di Pesaro, sotto la guida del M° Walter Di Stefano. Si è perfezionato in seguito con i Maestri Marianne Chen, Andrea
Nannoni, Enrico Bronzi e Giorgio Schultis. Ha conseguito poi anche il diploma accademico di secondo livello in musica da camera presso il Conservatorio “B. Maderna” di Cesena e il master in Musica da Camera (quartetto d'archi) presso la Hochschule für Musik, Theater und Medien di Hannover.
Ha frequentato il corso di Musica da Camera con pianoforte presso l’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola, tenuto dal M° Pier Narciso Masi, ottenendo il prestigioso diploma Master. E’ stato allievo effettivo anche dei corsi speciali tenuto dal Trio di Parma presso la Scuola di Musica di Fiesole, dei corsi di perfezionamento e quartetto d'archi tenuti dai Quartetti Artemis e Prometeo e del corso di musica da camera tenuto dall’Altenberg Trio Wien presso l’Accademia di Musica di Pinerolo.
Violoncellista del Trio Degas dalla sua fondazione e del quartetto d'archi Mirus, conta esperienze di rilievo anche nel campo della musica da camera. Si è esibito in numerosi concerti come solista, con orchestra ed in musica da camera, in Italia ed all’estero, ottenendo consensi di pubblico e critica.
Numerose le esibizioni nell’ambito di importanti Stagioni Concertistiche e le affermazioni in Concorsi Nazionali ed Internazionali di Musica da Camera.
Primo violoncello dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini di Pesaro, attualmente suona e collabora, anche in qualità di primo violoncello, con numerose formazioni orchestrali, sinfoniche e da camera.
Ha suonato accanto a direttori e musicisti di fama internazionale, quali C. Abbado, B. Haitink, L. Maazel, Z. Mehta, G. Pretre, V. Gergiev, D. Gatti, M. Argerich, N. Gutman. E' stato primo violoncello dell' Orchestra Giovanile Italiana e membro dell'Orchestra Mozart di Bologna, fondata e diretta da Claudio Abbado. Partecipa regolarmente ai progetti di Spira Mirabils.
Destinatario di numerose borse di studio, ha partecipato a registrazioni per Deutsche Grammophon, Harmonia Mundi, Rai, Amadeus.

Tommaso Vannucci

Ha iniziato lo studio del violino alla Scuola di Musica di Fiesole e si è diplomato nel 2002 presso il Conservatorio “Bruno Maderna” di Cesena sotto
la guida del maestro Alberto Bologni. Si è perfezionato con Pavel Vernikov, Felice Cusano e Ana Chumacenko e ha frequentato le masterclass dei maestri
Zinaida Gilels, Stefan Gheorghiu, Ernst Kovacic, Daniel Gaede, Kolja Blacher e Pierre Amoyal. Ha frequentato il corso di Giuliano Carmignola
presso l’Accademia Musicale Chigiana conseguendo il Diploma di Merito.
Nell’ottobre del 2006 ha conseguito il diploma in musica da camera presso l’Accademia Internazionale di Imola nella classe del maestro Pier Narciso
Masi. Ha inoltre studiato musica da camera con Andrea Nannoni, Hatto Beyerle, Andras Keller, il Trio di Parma e il Quartetto Kuss.
Ha vinto diversi premi in concorsi nazionali e rassegne, tra cui il 1° premio alla Rassegna Nazionale di Vittorio Veneto (2000).
Membro stabile dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, ha collaborato con l’Orchestra dell’Accademia di S. Cecilia, l’Orchestra del
Teatro Regio di Torino e con l'Orquestra de la Comunitat Valenciana (Palau de Les Arts Reina Sofia).
Collabora con l’Orchestra Leonore.