Trio Eclettica / Giovanni Gnocchi e Chiara Opalio

10/2/2014, ore 20.30

TRIO ECLETTICA

  • Giuseppina Coni: pianoforte
  • Giulia Cerra: violino
  • Valeria Sirangelo: violoncello

 

Il Trio Eclettica, composto da Giuseppina Coni al pianoforte, Giulia Cerra al violino e Valeria Sirangelo al violoncello, si è costituito nel 2012 in seno alla classe di musica da camera del M° Pierpaolo Maurizzi presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma. Ha frequentato masterclass tenute da Rainer Honeck (Konzertmeister dei Wiener Philharmoniker), Yves Savary (Solocellist della Bayerisches Staattsorchester) e Wolfgang Klos (docente di Musica da Camera presso l’Universität für Musik und darstellende Kunst di Vienna) ed è stato selezionato, nel luglio 2013, a partecipare allo stage dell’ECMA (European Chamber Music Academy) presso la Scuola di Musica di Fiesole, tenuto dai Maestri Hatto Beyerle, Johannes Meissl, Susan Tomes ed Enrico Bronzi.
Il Trio si è esibito in numerosi concerti, suonando tra l’altro presso l’Auditorium Principe Raimondo di Duino, il Museo Revoltella di Trieste, l’Auditorium del Carmine di Parma, e presso istituzioni quali il “Festival Internazionale di Portogruaro”, il “S. Giacomo Festival” e la “Fondazione Alma Mater” di Bologna.
Nel marzo 2013 al Trio Eclettica è stata assegnata, con unanimità di giudizio da parte della commissione, composta dai Maestri R. Zanettovich, G. Vidusso e I. Rabaglia, la “Borsa di Studio Bruno Premuda”, offerta dalla Signora Silvia Stefani Premuda alla Scuola Superiore Internazionale di Musica da Camera “Trio di Trieste”.
Nel giugno 2013 il Trio ha vinto il primo premio con borsa di studio al XVI Concorso Internazionale “Pietro Argento” e nel settembre 2013 ha ottenuto lo “Young Award 2013”, riservato al complesso da camera più promettente, e la Menzione per la migliore esecuzione del brano contemporaneo d’obbligo “Rosa Amara” al XIV Concorso Internazionale “Premio Trio di Trieste”.
Attualmente il Trio continua la sua formazione musicale con il M° Renato Zanettovich, su invito del Maestro stesso, con il M° Pierpaolo Maurizzi presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma e con il Trio di Parma presso l’International Chamber Music Academy di Duino.

 

Programma della serata:

L. v. BEETHOVEN

  • Trio n. 5 in re maggiore op. 70 n. 1 "Gli spettri"

 

10/2/2014, ore 20.30

GIOVANNI GNOCCHI E CHIARA OPALIO

  • Giovanni Gnocchi: violoncello
  • Chiara Opalio: pianoforte

 

GIOVANNI GNOCCHI, Primo Violoncello Solista nella Camerata Salzburg dall'età di 25 anni, e laureato ai Concorsi Internazionali di Violoncello Primavera di Praga, A. Janigro di Zagabria e al Concorso Internazionale F. J.Haydn dellaWiener Konzerthaus, Giovanni ha debuttato come solista in un concerto per 2 violoncelli e archi assieme a Yo-Yo Ma, che di lui ha detto: "…strumentista molto musicale e aperto alle nuove idee… giovane meravigliosamente pieno di talento, che darà un grande contributo alla musica ovunque egli vada".
Si è esibito come solista sotto la direzione di G. Dudamel, Ch. Hogwood, C. Rizzi, all'Hong Kong Arts Festival, Grosses Saal del Mozarteum di Salisburgo alla Mozart- Woche, Wiener Konzerthaus, Essen Philharmonie, Mannheim, Würzburg, Stuttgart, con l'Ort-Orchestra della Toscana, l'Orchestra Filarmonica di Zagabria, e la Camerata Salzburg, anche come concertatore.
Esibitosi nel Doppio di Brahms a Salzburg con Sergey Malov, lo ha recentemente replicato in Inghilterra con la Royal Academy Orchestra di Londra.

CHIARA OPALIO, giovane pianista veneta, è considerata come una delle più interessanti musiciste italiane della sua generazione, attiva sia come solista ormai consolidata che come raffinata camerista.
Gli ultimi più importanti appuntamenti l'hanno vista protagonista come solista con l'Orchestra dell'Arena di Verona con il 3° Concerto di Beethoven sotto la direzione del Maestro Giacomo Sagripanti, con il Concerto di Schumann op. 54 eseguito all'Auditorium Pollini di Padova con l'Orchestra di Padova e del Veneto, con il Concerto n. 1 di Liszt con l' Orchestra del Friuli Venezia Giulia sotto la direzione di Tiziano Severini, ancora Schumann Concerto con l'Orchestra Haydn di Bolzano e Trento sotto la direzione di Daniel Beyer, con il Concerto di Mozart "Jenehomme" K 271 con l'Orchestra Vivaldi al Festival di Morbegno, concerti con l'orchestra al Teatro Comunale di Treviso, recital solistici al Festival MiTo Settembre Musica, Sala Maffeiana di Verona, Teatro Comunale di Vicenza, e un recital a Montecarlo alla presenza del Maestro Gianluigi Gelmetti.

 

 

Programma della serata:

L. v. BEETHOVEN

  • 12 Variazioni op. 66 sul tema “Ein Madchen oder Weibchen” dal Flauto Magico di W. A. Mozart. Sonata n. 3 op 69 in la maggiore

 

Sezione
2013/2014