Joaquin Achucarro

22/4/2013, ore 20.30

  • Joaquin Achucarro: pianoforte

 

L’impeccabile ed esemplare carriera artistica di Joaquín Achúcarro, descritto dal Chicago Sun Times “The Consummate Artist”, gli è valsa la più alta reputazione nazionale ed internazionale.

Nato a Bilbao ed imparentato con Edvard Gierg tramite il bisnonno materno, durante il suo periodo di studi ha vinto premi internazionali in Spagna, Francia, Italia e Svizzera, ma gli inizia della sua carriera vengono segnati dalla vittoria al Concorso Internazionale di Liverpool nel 1959 (vinto un anno prima da Zubin Mehta per la categoria di Maestro d’orchestra) e dalle critiche entusiaste sui giornali londinesi dopo il suo debutto con la London Symphony al Royal Festival Hall.

Da allora, Achúcarro intraprende una fitta attività concertistica internazionale che l’ha portato in 60 paesi, in sale come Avery Fischer Hall, Berlin Philarmonie, Carnegie Hall, Concertgebouw, Kennedy center, Musikverein, Royal Albert Hall, Salle Gaveau, Salle Pleyel, Teatro alla Scala, Suntory Hall, Sydney Opera House, Teatro Colón e The Barbican sia in recitals sia da solista con oltre duecento orchestre differenti tra cui la Berlin Philharmonic, Tokyo Symphony, New York Philharmonic, Los Angeles Philharmonic, La Scala di Milano, Sydney Symphony, RIAS Berlin, Tonkünstler Wien, la Nazionale del Cile, del Messico, della Colombia, del Venezuela e naturalmente tutte le orchestre della Spagna oltre a più di 350 direttori come Claudio Abbado, Sir Adrian Boult, Riccardo Chailly, Sir Colin Davis, Zubin Mehta, Sir Yehudi Menuhin, Seiji Ozawa and Sir Simon Rattle.

Nel 2000 viene nominato Artist for Peace dall’UNESCO, a Parigi, come “riconoscimento al suo straordinario lavoro artistico”.

E’ professore accademico ad honorem dell’Accademia Chigiana a Siena (Italia) e, nel 2003, il Re Juan Carlos gli concede la Grande Croce al Merito Civile.
Nel 2004 viene nominato Figlio Prediletto della Città di Bilbao, sua città natale, dopo aver suonato al concerto inaugurale del Museo Guggenheim davanti a 25000 persone, concerto che è stato trasmesso sul canale TVE Internacional in diversi paesi d’Europa e America.

Rispettando la decisione del compositore, Achúcarro riscrive e incide per SONY la sua revisione del Concerto per Pianoforte di Joaquín Rodrigo. Ha ricevuto premi per le sue incisioni di Falla, Granados, Ravel y Brahms per BMG-RCA, Claves ed Ensayo. Altre registrazioni includono musiche di Schumann, Schubert, Chopin, Beethoven, Debussy, Bartok, Rachmaninoff, Scriabin, Turina ed Hermann.

Dal mese di agosto 1999 occupa la Cattedra J.E. Tate della Sothern Methodist University a Dallas (USA), conciliando periodi di insegnamento con la sua fitta agenda di concerti.
Inolte, dal 1989 è Professore dei Corsi Internazionali Estivi dell’Accademia Chigiana di Siena, Italia.

Nel 2008 un gruppo di persone e istituzioni di Dallas crea la “Joaquín Achúcarro Foundation” per “rendere immortali le sue doti artistiche e accademiche” e aiutare i giovani pianisti all’inizio della loro carriera.

Da allora, i pianisti alunni o ex alunni di Joaquín hanno tenuto concerti, organizzati dalla Fondazione, a Houston, Chicago, Washington, San Antonio, Austin e Dallas, ottenendo grande successo. La Fondazione Achúcarro ha organizzato anche Master Classes a Dallas ed ha rilasciato una borsa di studio ad una giovane promessa del pianoforte.

 

 

Programma della serata:

Wolfgang Amadeus Mozart

  • Fantasia K475

Robert Schumann

  • Fantasia op.17

Sergei Rachmaninoff

  • Cinque Preludi

Enrique Granados

  • Goyescas (volume II)

 

Sezione
2012/2013