JANAS ensemble & GHISLIERI consort - MYSTERIUM COSMOGRAPHICUM

25/11/2013, ore 20.30
 

JANAS ENSEMBLE

L’ensemble JANAS è nato dal desiderio della clavicembalista Paola Erdas di approfondire alcune temetiche in area italiana e spagnola nel periodo storico che va dalla fine del Rinascimento al Barocco.

Caratterizzante è l’impiego anche delle altre arti come lente interpretativa per analizzare la portata e i limiti di quello straordinario momento di predominio politico e culturale della Spagna in Europa che va sotto il nome di Siglo de Oro.

Il progetto è nato durante l’allestimento di uno spettacolo con il virtuoso di flauto Lorenzo Cavasanti e la specialista di danza storica Deda Cristina Colonna.
L’organico si è poi ampliato e il fascino del progetto ha così coinvolto altri musicisti sino a formare un organico che comprende fino a nove musicisti, dal trio flauto-violoncello-clavicembalo all’orchestra rinascimentale con liuti, chitarra barocca, violone, viola da gamba e percussioni.

L’ideale di bellezza in musica, tra sacro e profano, nei territori spagnoli all’epoca del Siglo de Oro è il filo conduttore della prima realizzazione discografica, dal titolo Hermosuras.
Il disco, che affianca brani strumentali e vocali del Seicento italiano a composizioni vocali sacre e profane di autori di area ispano-mediterranea, si apre e si chiude con due brani appartenenti alla tradizione popolare sarda in lingua logudorese, che sottolineano la permanenza nel patrimonio orale dell’isola di elementi risalenti al XVII secolo.

Da questo primo approfondimento il gruppo amplierà poi il suo repertorio al secolo XVIII e a tutto il bacino del Mediterrraneo includendo anche la Francia, riallacciandosi così ad una delle specializzazioni di Paola Erdas in campo solistico.

Il repertorio sei - settecentesco viene quindi affrontato con un'ottica incentrata sull'approfondimento storico nel senso più esteso del termine, in un'estetica che non perde mai di vista la ricerca di una assoluta bellezza di suono , argomento da sempre particolarmente a cuore a Paola.

Un' inquadratura che si allarga dalle fate della tradizione mitologica sarda (le Janas, appunto) ad un orizzonte più vasto, di più ampio respiro che spazia dall'Italia alla Francia alla Spagna al resto d'Europa.

Tra i collaboratori dei quali Paola si avvale: Lorenzo Cavasanti e Dorothee Oberlinger (tra i migliori flautisti barocchi della loro generazione), il violinista Alessandro Ciccolini, il violoncellista Jorge Alberto Guerrero e Antonio Fantinuoli, il soprano Lia Serafini, Fabio Accurso, Marco Muzzati.

 

GHISLIERI CONSORT

Gruppo residente del Collegio Ghislieri di Pavia, istituzione di alta formazione culturale fondata nel 1567 da S. Pio V, Ghislieri Choir & Consort è uno dei più affermati ensemble barocchi italiani della sua generazione.

Protagonista di una serie di incisioni in esclusiva per Sony International - Deutsche Harmonia Mundi, distribuite in tutto il mondo, è presente in alcuni dei più importanti festival italiani ed europei (Festival MiTo, Accademia Chigiana di Siena, Settimane Musicali di Stresa, Festival d’Ambronay, Festival de La Chaise-Dieu, Fondation Royaumont, Festival Enescu di Bucarest, ecc.)

Oltre ad affrontare autori consacrati del repertorio barocco e classico, il gruppo si dedica in particolare alla riscoperta del repertorio sacro del Settecento italiano, eseguendo regolarmente opere rare o inedite di autori quali Galuppi, Jommelli, Perti, Leo, Fago, D’Astorga.

Ghislieri Choir & Consort partecipa all’attività del Circuito Lombardo di Musica Antica e collabora regolarmente con importanti solisti, tra cui si ricordano Roberta Invernizzi, Gloria Banditelli, Christian Senn, Emanuela Galli, Maria Grazia Schiavo, Romina Basso, José Maria Lo Monaco.

Nel 2009 ha inciso un CD monografico su Giacomo Antonio Perti, pubblicato dalla rivista Amadeus. Il 2011 ha visto uscire per Sony - Deutsche Harmonia Mundi, un CD del gruppo dedicato all’opera sacra di Baldassarre Galuppi; un secondo CD, in uscita, è dedicato a Niccolò Jommelli.

Tra i numerosi prossimi impegni internazionali ricordiamo l’esecuzione dei Vespri di Mozart ai Festival di Ambronay e di Pontoise (Francia), un recital al Trigonale Festival (Austria) e una tournée händeliana nei Paesi Baltici.

Nel 2013 il gruppo sarà protagonista di un importante progetto in partenariato con la Fondation Royaumont, con concerti in Italia, Francia, Belgio, Olanda e Romania.

 

 

Programma della serata:

CHAOS

  • J.-F. Rebel (1666-1747), Le Cahos

MERCURIO

  • J. S.Bach (1685-1750), Ricercare a 6

VENERE

  • Johannes Hieronimus Kapsberger (1580 – 1651), Passacaglia
  • D. Gabrielli (1651-1690), Ricercarea a doi

TERRA

  • Arcangelo Corelli (1653-1713), Concerto fatto per la notte di Natale

MARTE

  • D. Castello (XVII secolo), Sonata Concertata in stil moderno 'la battaglia'

GIOVE

  • J.-B. Lully (1632-1687), Passacaille d 'Armide

SATURNO

  • Jean-Baptiste Forqueray (1699-1782), La Leon
  • Antonio Vivaldi (1678 –1741), La follia

 

Sezione
2013/2014