19Ott

Vocal Fireworks

Anteprima 89° Stagione Concertistica
in collaborazione con il Festival di Musica Antica Wunderkammer

Teatro Verdi Trieste, Riva 3 Novembre 1, Trieste
Lunedì 19 ottobre 2020, ore 20:30

A breve sarà attivata la prevendita online dei biglietti.
E' possibile prenotare un posto scrivendo a info@societadeiconcerti.net

Vi invitiamo a prendere nota del Regolamento della SdC per l'emergenza Covid-19 e scaricare il modulo di Autocertificazione da consegnare prima di accedere all'area del concerto

€ 20,00
 

€ 10,00

La riduzione è riservata ai Soci della Società dei Concerti Trieste, Amici di Wunderkammer e Under 27

€ 0,00

Riservato ai Soci della Società dei Concerti Trieste che hanno acquistato l'abbonamento per la Stagione Concertistica 2020/2021

Per prenotare il proprio posto vi chiediamo di scrivere a info@societadeiconcerti.net

Giulia Bolcato, soprano
Contrarco Baroque Ensemble
Claudio Rado, Mauro Spinazzè, violini
​Simone Siviero, viola
Giulio Padoin, violoncello
Michele Gallo, violone
Alberto Busettini, clavicembalo

Programma

G.F. Händel (1685 – 1759)

Da Rinaldo HWV 7
Ouverture
- Largo
- Allegro
- Adagio
- Allegro

Da Rodrigo HWV 5
“Nasce il sol, e l’aura vola”

Da Alcina HWV 34
“Tornami a vagheggiar”

Trio sonata in Do minore Op.1 n.2 HWV 386° (versione di Dresda)
Largo – Allegro –Andante – Allegro

Da Rinaldo HWV 7
“Furie Terribili”

Da Alexander Balus HWV 65
“O take me from this hateful light”

Passacaille in Sol Maggiore HWV 399

“Gloria in excelsis deo” in Sib maggiore per soprano
2 violini e b.c. HWV deest
Gloria in excelsis Deo – Et in terra pax – Laudamus te – Domine Deus - Qui tollis peccata mundi – Quoniam tu solus sanctus – Cum Sanctu Spiritu

Biografia

Giulia Bolcato

Soprano, intraprende lo studio del canto laureandosi con Lode presso il Conservatorio B. Marcello di Venezia sotto la guida del M° S. Gibellato.
Ora si perfeziona con il Soprano Donata D'annunzio Lombardi.
Debutta il ruolo di Musica ed Euridice nel L'Orfeo di Claudio Monteverdi, Amore in Gli amori di Apollo e Dafne di Francesco Cavalli e Belinda nel Dido & Aeneas di Henry Purcell, Tusnelda in Arminio A. Bononcini.
Interpreta Fanny ne La Cambiale di Matrimonio, Sofia ne Il signor Bruschino, Ninetta ne La Gazza ladra ed Elvira ne L’Italiana in Algeri di G. Rossini. In seguito è Susanna, ne Le nozze di Figaro, Papaghena in Die Zauberflöte di W.A. Mozart, Lisa ne La Sonnambula di V. Bellini, Adina ne L'Elisir d'amore, Norina nel Don Pasquale di G. Donizetti e Mariuccia ne I Due timidi di Nino Rota.
Debutta Die Königin in Die Zauberflöte di W.A.Mozart con la direzione di L.Coladidonato e la regia di R.Recchia.
Ha lavorato presso il Teatro La Fenice, Festwochen Innsbruck, Gõttingen Festival, Teatro Regio Parma, Opera di Firenze, Meinfranken Theater Würzburg, Circuito As.Li.Co, Teatro Comunale Treviso, Teatro Donizetti Bergamo Teatro Olimpico Vicenza, Teatro Malibran Venezia con Direttori tra i quali A. Casellati, T. Checcherini, G. Bisanti, M. Beltrami, S. Montanari, R. Alessandrini, M. Angius, A. Schiff, I. Volkov, S. Rolli, G. Andretta, A. Bernardini, F. Cassi, R. Böer, U. Finazzi, F. Carminati e Registi tra i quali D. Michieletto, M. Martone, M. Gandini P.A. Petris, P.F. Maestrini, B. Morassi, E. Dara.
Attiva nella musica contemporanea interpreta Maya in Milo e Maya e il giro del mondo di M. Franceschini presentata in tutta Italia in occasione di Expo 2015.
Per l'inaugurazione del Teatro la Fenice di Venezia è Lilli in Aquagranda di F. Perocco diretta da M. Angius regia di Damiano Michieletto, che vince il premio speciale alla 36esima edizione del premio "Franco Abbiati" 2017.
Partecipaerà al Final Round Neue Stimmen 2019.
È vincitrice del concorso internazionale Cesti Singing Competition 2017 ad Innsbruck, “G.B. Velluti” e del Premio "Bergonzi" al 53° Concorso Internazionale Voci Verdiane Città di Busseto 2015.
Laureata in lingue Culture e società dell'Asia Orientale alla Cà Foscari di Venezia.

 

Contrarco Baroque Ensemble

Si forma presso il Conservatorio Agostino Steffani di Castelfranco Veneto, una città piccola ma molto attiva, a 40 chilometri da Venezia, con un importante dipartimento di musica antica. Per anni i componenti del gruppo hanno vissuto le stesse esperienze e la stessa educazione, sviluppando come conseguenza una estetica musicale e sonora simile. Già da subito all’interno dell’ensemble si condivideva uno stile e un gusto comune, caratteristica che si è voluta rendere sempre più forte e riconoscibile nel tempo: una costante ricerca della fluidità e del virtuosismo dell’arco, accompagnati dal gusto per un suono mai troppo carico o spigoloso, capace di catturare l’ascoltatore per la sua rotondità ed eleganza. L'attenzione è sempre rivolta verso la ricerca di ogni più piccolo particolare armonico o retorico, portando così ogni pezzo al limite delle sue possibilità espressive.
I componenti di Contrarco si sono laureati presso alcune delle più prestigiose scuole di musica antica, tra cui Schola Cantorum Basiliensis, Universität Mozarteum Salzburg, Koninklijk Conservatorium Den Haag. Inoltre sono state altamente formative le collaborazioni con alcuni dei più importanti gruppi specializzati nella musica antica, come: i Sonatori de la Gioiosa Marca, Venice Baroque Orchestra, European Union Baroque Orchestra, La Cetra Barockorchester, Accademia Bizantina, Akademie für Alte Musik Brüneck, Il Pomo d'Oro.
Tra i numerosi concerti tenuti dall’ensemble in questi anni spiccano le partecipazioni a Urbino Musica Antica, Alte Musik Live Berlin e 28 Chairs negli Stati Uniti.
“Brillantezza, esuberanza, invenzione, convivio di sentimenti per capolavori che hanno risuonato con resa ideale, compiuta e ineccepibile, in virtù di un grado di specializzazione e competenza dei musicisti, in totale intesa tra loro, che hanno fatto intendere senza esitazioni quanta attualità e vita c’è nel repertorio italiano del Sei-Settecento”  (Amadeus Online)