24Feb
1465

ANTONIO MENESES

Violoncello

Teatro Verdi Trieste, Riva 3 Novembre 1, Trieste
Lunedì 24 febbraio 2020, ore 20:30

Prevendite Biglietti

Presso la nuova sede della Segreteria della SdC in Piazzetta Santa Lucia 1, a Trieste.

Oppure attraverso il circuito VivaTicket, sia online che direttamente presso i punti vendita.

Acquisto Biglietti la sera del Concerto

presso il Teatro G. Verdi di Trieste tra le 19:30 e le 20:15. 

Platea, palchi di Pepiano e di 1º ordine €35

1ª Galleria

€30
Palchi di 2º ordine €30
2ª Galleria €25
Palchi di 3º ordine €23
Loggione €20
Platea, palchi di Pepiano e di 1º ordine €24

1ª Galleria

€20
Palchi di 2º ordine €20
2ª Galleria  €17
Palchi di 3º ordine €15
Loggione €13
Platea, palchi di Pepiano e di 1º ordine €5

1ª Galleria

€5
Palchi di 2º ordine €5
2ª Galleria €5
Palchi di 3º ordine €5
Loggione €5

Il leggendario violoncellista brasiliano, da decenni ospite abituale dei più prestigiosi festival e sale da concerto d’Europa, America e Asia, torna dopo dieci anni di assenza sul palcoscenico della Società dei Concerti per regalarci l’emozione di un recital per violoncello solo. Nell’alternare autori di epoche e poetiche diverse, propone un percorso atto a sondare le infinite possibilità espressive dello strumento.
La Suite n. 2 in re minore di Bach sarà preceduta dalla Cantoria n. 1 del brasiliano Marlos Nobre, composta come preambolo proprio alla Seconda suite e dedicata allo stesso Meneses, che l’ha eseguita in pubblico in prima assoluta nel 2005. Dedicata a Meneses da Clovi Pereira, ancora un autore brasiliano vivente, è anche la Suite Macambira, di cui vengono eseguiti due brani.
A conclusione di serata, l’esecuzione di due opere scritte da compositori che sono stati anche eccelsi strumentisti: due dei 12 Capricci op. 25 del bergamasco Alfredo Piatti e la Suite per violoncello solo dello spagnolo Gaspar Cassadò.

Programma

Marlos Nobre
Cantoria n. 1

Johann Sebastian Bach
Suite n. 2 in re min. BWV 1008

Clovis Pereira
“Suite Macambira” (Canto do cego, Dança)

Alfredo Piatti
Capricci n. 1 e n. 5 dall’op. 25

Gaspar Cassadó
Suite per violoncello solo

Biografia

Nato in Brasile, a Recife, nel 1957 da una famiglia di musicisti, Antonio Meneses ha iniziato gli studi di violoncello all’età di dieci anni.
A sedici anni ha incontrato il famoso violoncellista Antonio Janigro che lo ha portato in Europa per seguire i suoi corsi a Düsseldorf e Stoccarda. Nel 1977 Antonio Meneses ha vinto il primo premio al ‘Concorso Internazionale ARD’ di Monaco e nel 1982 ha ricevuto il primo premio e la medaglia d’oro al ‘Concorso Tchaikovsky’ di Mosca.
Nelle principali città di Europa, America ed Asia, Antonio Meneses si è esibito con le più rinomate orchestre del mondo ed ha collaborato con direttori del calibro di Claudio Abbado, Gerd Albrecht, Herbert Blomstedt, Semyon Bychkov, Riccardo Chailly, Sir Andrew Davis, Charles Dutoit, Daniele Gatti, Neeme Järvi, Mariss Jansons, Herbert von Karajan, Riccardo Muti, Eiji Oue, André Previn, Mstislav Rostropovitch, Kurt Sanderling, Yuri Temirkanov o Christian Thielemann.
È anche ospite regolare di numerosi festival musicali quali il Festival di Salisburgo, le Festwochen di Vienna e Berlino, il Festival Primavera di Praga, il ‘Festival Pablo Casals’ di Porto Rico, il Mostly Mozart Festival di New York, i Festival di Tanglewood e Ravinia, il Festival di Lucerna, il Festival di Colmar, etc.
Molto attivo nel campo della musica da camera, Antonio Meneses è stato membro del leggendario Trio Beaux Arts dall’ottobre 1998 al settembre 2008. Ha collaborato con il Quartetto Vermeer e si esibisce in duo con pianisti quali Menahem Pressler e Maria João Pires.
Eventi di rilievo recenti hanno incluso concerti con la BBC Symphony Orchestra e Maxim Vengerov al Barbican Centre; esibizioni ai Festival Internazionali di Aldeburgo ed Edimburgo e recital alla Wigmore Hall.
Nella stagione in corso Antonio Meneses si esibisce in recital a Lisbona e Firenze, in tour in Sud America (Brasile e Colombia) e in tour in Giappone per due settimane.
In campo discografico, Antonio Meneses ha effettuato due registrazioni di grande successo per Deutsche Grammophon con Herbert von Karajan e i Berliner Philharmoniker: il Doppio Concerto per violino e violoncello di Brahms con Anne-Sophie Mutter e il Don Chisciotte di Richard Strauss. Ha poi registrato le opere complete per violoncello di Villa-Lobos (Auvidis France e Bis), David Popper e C.P.E. Bach (Pan Records).
Per AVIE ha inciso le ‘Sei Suite per violoncello’ di Bach, le opere complete per violoncello e pianoforte di Schubert e Schumann con Gérard Wyss, un CD Beethoven con Menahem Pressler, e un CD (nominato ai Grammy Awards) con i Concerti di Elgar e Gál insieme alla Royal Northern Sinfonia e Claudio Cruz.
Con la stessa formazione e direttore è stato inciso, nel gennaio 2017, un CD con i Concerti di Schumann e Saint-Saens e le Variazioni Rococò di Tchaïkovsky.
Il suo primo CD in duo con Maria Joao Pires per DGG è stato pubblicato nel 2013.
In aggiunta agli appuntamenti concertistici, Antonio Meneses tiene regolarmente masterclass in Europa (Madrid – Escuela Superior de Música Reina Sofia; Siena – Accademia Musicale Chigiana; Cremona), in America e Giappone. Inoltre, dal 2008 insegna presso il Conservatorio di Berna.
www.antoniomeneses.com